22 novembre 2001

POLEMICHE Rottamazioni d'oro, "riabilitati" Alecci e Marone Nel giorno dell'ira di Cordova su politici e Csm, il Viminale rinomina il prefetto e la Camera difende l'ex sindaco il caso RICCARDO MARONE. Per la giunta delle autorizzazioni della Camera l'ex sindaco non andava sospeso dall'incarico dal gip Triassi. 

MARONE - La giunta per le autorizzazioni a procedere ha confermato la restituzione degli atti, visto che il deputato diessino non ricopre pi la carica di vicesindaco per la quale era stato interdetto, ma andata anche oltre, sottolineando, si legge in un comunicato, che "dalle decisioni giudiziarie esaminate appare un'oggettiva inconsistenza dei presupposti a base della decisione del gip". Il riferimento alle decisioni emesse dal Riesame, nell'ambito dell'inchiesta sulle rottamazioni sui casi, del comandante dei vigili Giosu Candita e dei prefetti Romano e Alecci. Se Marone tornasse a fare il vicesindaco potrebbe essere nuovamente interdetto? "Formalmente - spiega il presi- dente della giunta Vincenzo Siniscalchi - il gip potrebbe nuovamente disporre la misura, sapendo per che nel merito c' gi un orientamento negativo della Camera". La decisione, comunque, deve essere confermata dall'aula. Rosa Russo Iervolino parla di "un risultato positivo che mi fa molto piacere", ma non si esprime sull'apertura di spiragli per un rientro dell'ex vice: "Per ora si sono solo aperti spiragli per- ch io vada a casa a man- giare". Trovano difficile un rientro i capigruppo dei Ds Mario Maffei e di Rifondazione Gennaro Migliore. Dice quest'ultimo: "L'argomento non all'ordine del giorno, ma sono contento che si confermino le nostre previsioni ottimistiche. Spero che avvenga lo stesso in sede giudiziaria". Maffei ricorda che "ora la giunta completa ed complicato un rientro. La scelta spetta alla sindaca". Si parla, per l'ex vicesindaco, di un possibile incarico pesante di consulenza, ad esempio per i Progetti speciali. Ma ancora presto per decisioni concrete. 

Gianluca Abate